mercoledì 21 aprile 2010

Contorno di carciofi, patate, cavolo verza e pancetta

Questo contorno nasce ancora una volta dalla filosofia del non buttare via nulla. Dalla replica delle polpette rivestite con cavolo verza, è avanzato un cuore di cavolo verza, avevo due carciofi avanzo di un regalo di cui una parte li ho cucinati alla diavola il modo preferito a casa nostra. Dicevo... da questa filosofia di utilizzare tutto quanto passa nel nostro frigo prima che la roba vada a male è nata questa ricetta che propongo oggi.

Per tre persone vi occorrono:
- tre carciofi,
- del cavolo verza,
- due patate,
- pancetta affumicata,
- cipolla tritata,
- olio evo,
- vino bianco o brodo di carne per bagnare.

Mondate i carciofi, tagliando i gambi a pezzi, vuotando i cuori della peluria e metteteli in acqua leggermente acidulata con il limone. Lavate e tagliate a pezzi il cavolo verza. Pelate le patate e tagliatele a pezzi. Tagliate a listarelle la pancetta.
In una padella fate scaldare l'olio aggiungete la cipolla tritate e fate appassire aggiungete la pancetta e rosolate, aggiungete le verdure e girate velocemente bagnate con del vino bianco se vi piace altrimenti usate poco brodo di carne. Fate cuocere fino a che le verdure sono ancora intere, ma morbide quando infilate la forchetta.
Il gusto giudicatelo dalla foto. E' un piatto dalle origini antiche,  non dimostra i suoi anni. Starà bene con tutto, perchè anche da solo può essere un buon secondo.

4 commenti:

themasterofcook ha detto...

Ottima idea Antonella.

Come dici tu, forse è più un secondo considerando che è impossibile resistere alla tentazione di mangiarlo con une bel po' di pane..

:-)

Rosalba ha detto...

E' vero Emanuele ci sta bene del buon "civraxiu" di Sanluri
:-)

Gunther ha detto...

un gran bel contorno con molta verdura

Rosalba ha detto...

Gunther grazie!

Posta un commento