domenica 24 luglio 2011

Marmellata di more

Giusto per ricordarvi che è il tempo delle more, che molte sono mature e altre lo saranno a breve. A me basta fare qualche centinaio di metri per tuffarmi (non porprio eh) tra i cespugli carichi di frutti maturi, con la sola pazienza necessaria ad evitare di affettarmi le braccia le mani e un capiente cestino la marmellata è bella e fatta. 
In poco più di un'ora e sei mani ieri, abbiamo raccolto un chilo e seicento grammi di more.
Andrebbero raccolte al mattino, come tutta la frutta. Qui lo si fa quando si ha il tempo. Prima della lavorazione le ho lavate con molti risciacqui in acqua pulita, anche se la ricetta tradizionale suggerisce di no. Poi le ho lasciate ad asciugare nel colapasta tutta la notte.
- 1.500 grammi di more mature,
- qualche cucchiaio di acqua,
- 450 grammi di zucchero semolato,
- pentole in acciaio,
- passaverdure con il filtro a fori larghi,
- vasi per conserva,
- tappi puliti per il sottovuoto. 
Mettere le more in una capiente pentola in acciaio, accendere il fuoco al minimo, aggiungere qualche cucchiaio di acqua, lasciar cuocere almeno 15 minuti rimestando ogni tanto. Passare una parte delle more nel passaverdure coi fori larghi. Lasciare una parte delle more intere. Rimettere tutto nella pentola. Aggiungere lo zucchero, calcolate 300 grammi per ogni chilo di more  che è la quantità minima, metterne di più se si desidera la marmellata più dolce. Rimettere nel fuoco al minimo, far addensare avendo cura di rimestare spesso e invasare nei contenitori perfettamente puliti e disinfettati. Chiudere ermeticamente e capovolgere per far andare in sottovuoto.

3 commenti:

themasterofcook ha detto...

Mi ricordo che quando ero piccolo e si andava a fare una scampagnata, dalle passeggiate si tornava sempre con un vasetto di more. Si lasciavano raffreddare nell'acqua presa dal frigo portatile e, se non venivano mangiate subito (il più delle volte) si portavano a casa. Altri tempi e altre spine.. eh eh eh

Brava Rosalba e grazie per questo ritorno al passato :-)

Rosalba ha detto...

Che bei ricordi Emanuele, oggi queste cose con i bambini si fanno raramente, i genitori preferiscono portarli al centro commerciale anzichè in campagna. Grazie per il tuo ricordo :)

terry ha detto...

Le adoro e che meraviglia sta marmellata! devo provarla pure io!
bacioni

Posta un commento