giovedì 21 luglio 2011

Frittelle di cavolfiore

Questa è un ricetta provata per caso, dall'avanzo di cavolfiore lessato al vapore, che transitato in frigo per un giorno intero, dopo la cottura, stava per essere gettato, miracolosamente tornato a nuova vita culinaria con una magica ricetta. E come nelle più classiche fiabe che si rispettino vissero tutti felici e contenti e nessun cavolfiore finì dimenticato e gettato.

Se per caso ve ne avanza un po' o addirittura volete provarlo senza indugio alcuno, predisponete:
- Cavolfiore lessato.

Per la pastella:
- un uovo,
- farina.
- sale,
- latte o acqua,
- pepe o zenzero a seconda dei gusti.

- Olio per friggere

Amalgamate l'uovo alla farina, stemperando bene senza alcun grumo, aggiungete l'acqua o il latte, il sale e lo zenzero. Schiacciate il cavolo e unitelo alla pastella, raccoglietelo a cucchiaiate e mettelo nell'olio ben caldo, fate dorare e servite calde. 
Con questa ricetta riuscirete a far mangiare anche ai vostri bambini la verdura, chiaramente limitando il pepe, indatto ai bambini, inutile dire che si può preparare in questo modo qualsiasi tipo di verdura: accompagnata da un pezzo di formaggio è un secondo piatto proteicamente sufficiente. 

2 commenti:

Francesca ha detto...

Buonissimo, davvero sfizioso!!! Brava! Io friggo con la pastella ma non ho mai provato a immergere tutta la verdura e metterla in padella a cucchiaiate, realizzando frittelle... Bella idea, grazie!!
Franci

themasterofcook ha detto...

Ciao Rosalba era da un pò che non pubblicavi una ricettina... Fai bene a goderti le vacanze! :-)

Questa mi piace molto e la proverò. Io solitamente il cavolo so faccio sbollentare qualche minuto e friggo in pastella le cimette intere o divise a metà..

W il cavolo!
:-)

Posta un commento