mercoledì 9 marzo 2011

Polpettine Dolci Di Ricotta Caprina

Non siete capaci a fare frittelle come queste? (Queste sono opera di mia madre)

Beh consolatevi a carnevale non solo vale ogni scherzo ma vale anche la varietà dei dolci. Pertanto non solo frittelle di tutte le forme e foggie,  ma anche fritti diversamente assortiti.

Vi serve (non state a scervellarvi fate un pò a occhio):
- ricotta caprina freschissima circa 150 gr
- quattro cucchiai di semola finissima e qualche cucchiaio per impanare.
- due cucchiai rasi di zucchero vanigliato
- un uovo intero
- buccia grattugiata di un arancio e di un limone
- una punta di zafferano
- olio per friggere.
- miele

Impastate tutti gli ingredienti e lasciate  da parte i cucchiai di semola per impanare. Formate delle polpettine, schiacciatele, passatele nella semola e friggetele nell'olio caldo. Lasciate cadere sopra qualche goccia di miele e servite calde.
In origine sarebbero con il formaggio, ovviamente la proposta è una variante mia di un dolce tipico della Sardegna.

10 commenti:

Francesca ha detto...

Complimenti... non ho mai fatto delle polpettine dolci con questi ingredienti... Me la segno ^_^
Franci

www.deliziadivina.it ha detto...

che bell'aspetto che hanno...invitanti...

Janas ha detto...

Non fa nulla se Carnevale è passato.... uno di questi pomeriggi le faccio, perchè devono essere troppo buone!

Günther ha detto...

io le trovo veramente incredibili e poi la ricotta secondo da me da anche un po più di leggerezza :-)

themasterofcook ha detto...

Rosalba cara, non offenderti ma preferisco le frittelle di tua mamma!!!!

Sono bellissime... quanto mi piacciono...

eh eh eh

:-)

Rosalba ha detto...

Grazie Francesca :)))

Rosalba ha detto...

deliziadivina in effetti sono divinamente buone! :)

Rosalba ha detto...

Janas, carissima, queste polpettine si possono fare tutto l'anno! un bacino

Rosalba ha detto...

La penso come te Günther, il formaggio meglio nelle seadas secondo me. Proporrò a breve una variante di queste polpettine.

Rosalba ha detto...

Emanuele sapevo che non ti saresti fatto incantare dalle mie polpettine, te sei un intenditore è non ti è sfuggita la meraviglia di quelle frittelle e ti posso garantire che non ti sei sbagliato.

Un bacio!

Posta un commento