lunedì 12 ottobre 2009

Dolcetti di zucca

Autunno equivale anche alla presenza delle zucche, si proprio le zucche tanto care alla fantasia dei bambini, che più di tutto la ricordano legata alla fiaba di Cenerentola, quando la zucca viene trasformata dalla fata Smemorina in sontuosa carrozza trainata di topini... pardon dai cavalli!
Poi le contaminazioni culturali, hanno fatto si che anche da noi la zucca finisse con il diventare il simbolo di Halloween, come tutti ben sanno festa americana. Il risultato è che Halloween, con tutto il suo codazzo di convenienze commerciali è di casa anche da noi e tantissime sono le famiglie che preparano per i bimbi feste per questa celebrazione. L'origine della feste sia Halloween che  Ognissanti, pur collocate temporalmente con la differenza di un giorno è radicalmente diversa. Qua in Italia l'unica similitudine, neppure presente in tutte le zone, si può fare con l'antica usanza praticata dai bambini di fare il giro delle case a chiedere dolcetti in nome dei morti. Da qualche parte anche la zucca veniva tagliata a mò di volto e trasformata in lanterna.
Questo a significare che esistono contaminazioni comunque precedenti all'ingresso nel 1995 della festa di Halloween  in Italia. Ciò che la rende meno accettabile è la profonda connotazione consumistica, quasi una sorta di carnevale autunnale. Mentre la festa di Ognissanti ha conservato una caratteristica più intimista e lontana dai clamori pubblicitari (forse l'unico neo è il business sui fiori). A mio avviso una delle feste più belle, nonostante il carattere di tristezza che assume con il ricordo per i defunti.

Volendo festeggiare entrambe, magari restando fuori dai riflettori del consumismo vi consiglio questa ricetta, buona da preparare sempre e adatta per una merenda in compagnia per i vostri bambini.

- Zucca gialla 800 grammi, si riduce di circa la metà quando avrete levato la buccia e i semi,
- mandorle tritate 150 grammi,
- zucchero 100 grammi,
- farina 150 grammi,
- tre rossi d'uovo,
- tre bianchi montati a neve ferma,
- 60 grammi di burro,
- una bustina di lievito per torte,
- pirottine di carta.
Per decorare zucchero a velo.

Sbucciate la zucca, levate i semi e mettete in forno a cuocere. Levatela quando è morbida e schiacciate con una forchetta, otterrete una crema. Se le mandorle hanno la pellicina mettetele in ammollo in acqua quasi a bollore, e sgusciatele poi tritatele nel mixer. Montate a neve ferma i bianchi e metteteli da parte. Montate i rossi con lo zucchero e il burro morbido fino a che diventano chiari e schiumosi, aggiungete la farina, la zucca e le mandorle. Incorporate bene. Infine incorporate i bianchi montati a neve senza smontarli e setacciate  il lievito per torte.
Riempite le pirottine e mettete in forno a 180° per circa mezz'ora, massimo tre quarti d'ora. Decorate con una tasca piena di zucchero a velo impastato con un goccino d'acqua, come nella foto. Se non avete una tasca per dolci, tagliate un quadrato di una busta contenente la carta da cucina, fate un piccolo cono, fermate con uno spillo, riempite e provate a decorare, se è piccolo il foro spuntate un quarto di millimetro.
Et voilà


8 commenti:

nicole c ha detto...

che bella ricettina,da provare!!grazie,poi ti faccio sapere!!

Rosalba ha detto...

Grazie nicole, oggi sono ancora più saporiti. Ancora per poco perchè sono quasi finiti sigh...

marsettina ha detto...

come sono carini!

Gunther ha detto...

mi piacciono molto perchè fatti con la zucca e perche mettono allegria

Rosalba ha detto...

soprattutto buoni Marsettina! grazie della visita ^__^

Rosalba ha detto...

E' bello giocare con il cibo anche se si è adulti Gunther. La zucca mette allegria

The Master Of Cook ha detto...

Che carini, di sicuro simpatici ma anche buoni.

:-)

Rosalba ha detto...

Si sono andati a ruba The Master, ne ho portato qualcuno a scuola e li hanno apprezzati. Così abbiamo deciso di prepararli anche con i bambini. Usaremo il forno a micronde ... speriamo bene!
Ti ho linkato frati blog che seguo. Grazie della visita :-)

Posta un commento