mercoledì 29 aprile 2009

Gnocchetti con le salsicce

Chi ha detto che per fare un buon sugo, bisogna farlo cucinare delle ore? Spero nessuno. Soprattutto se si tratta di un sughetto per poche persone, è possibile prepararlo nel tempo di cottura della pasta. Voi preferite le bottiglie con la passata o il classico pomodoro pelato? Io da sempre scelgo il secondo, compro i barattoli in scorta, poi passo il pomodoro con il passaverdure e ottengo una passata che conservo per massimo tre gg. in frigo (non dura di più!). La passata cosi ottenuta la uso per colorare e insaporire il brodo di carne, per la pizza, per i sughi veloci come quello odierno e per qualsiasi altra ricetta che richieda un cucchiaio di passata. Io uso questo prodotto della Casar, i pomodori sono coltivati dalle mie parti, sono prodotti selezionati e di qualità. Costa un pò di più ma su certe cose non economizzo!
Preparazione 20 minuti circa.
Costo: un euro massimo a persona.
Per tre persone:
250 grammi di gnocchetti (vi suggerisco di visitare il link, i prodotti proposti sono ottimi con un buon rapporto qualità/prezzo e si trovano nei migliori market di tutta Italia),
salsiccia sarda secca,
cipolla tritata grossolanamente,
olio extravergine di oliva,
passato di pomodoro pelato o pomodoro pelato in pezzi,
peperoncino (facoltativo),
zafferano,
sale,
pecorino sardo o parmigiamo.

Mettete a bollire l'acqua. Versate cinque cucchiai di olio nella padella antiaderente fate scaldare e unite la cipolla (unite il peperoncino se avete intenzione di farla piccante), fate dorare un attimo e unite la salsiccia tagliata a dadini. Fate rosolare a fiamma viva, unite due bicchieri di passata, aggiustate di sale. Fate evaporare e prima di spegnere mettete una puntina di zafferano. Io metto lo zafferano e non il peperoncino. Nel mentra l'acqua sarà giunta a ebollizione, salatela e versate la pasta, cuocete come piace a voi più o meno al dente e scolate. Unite la pasta alla padella con il sugo fate saltare e spegnete la fiamma. Servite e spolverate per chi lo gradisce, con del pecorino Sardo. Io suggerisco il formaggio stagionato prodotto da un misto di latte vaccino e latte di pecora prodotto dalla azienda F. Podda, è un formaggio a pasta rosata, ottimo da mangiare sia così che grattugiato sui primi piatti. Il costo è piuttosto elevato ma si tratta di un formaggio di un buon livello che non ha nulla da invidiare a formaggi più noti.

2 commenti:

Gunther ha detto...

rosy che bella ricetta, il formaggio fa si la differenza, purtroppo formaggi cosi da noi non arrivano....

Rosy ha detto...

Grazie Gunther. Questa è una ricetta leggermente rielaborata da me anche su consiglio di mio fratello che continua a dire che i sughi migliori si fanno nel tempo di cottura della pasta e fanno meno male. Non tutti i prodotti sardi arrivano fin da te ed è un peccato, in compenso anche da noi molti prodotti delle vostre zone non ci sono, spesso perchè il mercato è ridotto. Grazie della visita :)

Posta un commento