domenica 2 dicembre 2012

Pizza in casa, facile, veloce, ben cotta e buona.

Lo so che in rete non c'è bisogno di una nuova ricetta per fare la pizza, sono già migliaia, ma che dico... di più. Infatti questa è la ricetta della mia pizza, quella che ho elaborato in anni di esperienza, adattandola al mio forno a gas, quindi al fatto che non raggiunge temperature altissime. Il risultato a mio avviso è ottimo, anche a sentire di chi ha già provato la ricetta. Con questa procedura non verserete in giro un solo grammo di farina, tutto si fa in fretta e con pulizia.

Le teglie
La svolta nella preparazione della mia pizza casalinga è avvenuta il giorno in cui ho comprato queste teglie della Rondine di 42 X 27 cm. compresi i bordi, del costo di circa 4 €, sono antiaderenti e antigraffio, vanno lavate sempre con la spugna non abrasiva e asciugate con un panno morbido ogni volta che si usano.
Dovendo dare una forma quadrata alla pizza, ho realizzato un impasto più morbido, ma non ho aggiunto più acqua, bensì un po' d'olio di semi in più. 

Io uso il lievito di birra e lo tengo sempre in congelatore. Divido un panetto a metà (che basta per circa trecento grammi di farina)  e lo congelo, levandolo con leggero anticipo sulla preparazione, il lievito congelato ha una resa diversa rispetto all'altro, l'aria che s'incorpora durante la lievitazione genera dei piccoli buchi e non come il lievito normale buchi grossolani.

Il forno
Come già detto, uso un forno a gas: accendo il forno a circa 220 gradi e contemporaneamente accendo il grill elettrico (controllate nelle istruzioni del vostro forno che ciò sia possibile). Faccio due passaggi in forno il primo per cuocere la base, il secondo per far fondere la mozzarella. La prima volta faccio cuocere, sempre con il grill acceso sul fondo del forno, più a contatto con le fiammelle, la seconda al centro in modo da avvicinare la pizza con la mozzarella al grill e far dorare bene. E' importantissimo dosare la cottura tra la prima infornata e la seconda. Se la dorate troppo alla prima cottura, dopo con il grill vi si brucia.

Gli ingredienti e le misure
Non misuro mai gli ingredienti delle mie ricette a base di pasta lievitata, ma per questa pizza, che viene abbastanza sottile ma non troppo e che deve stare nella teglia di cui sopra, li misuro rigorosamente:
Calcolate oltre quattro ore per la preparazione, quindi se volete la pizza per cena iniziate più o meno alle tre del pomeriggio.
Per ogni teglia calcolate i seguenti ingredienti che diventano 250 grammi circa d'impasto finito:
- 150 grammi di farina bianca
- sale
- mezzo panetto di lievito di birra scongelato
- un centimetro e mezzo di olio di semi di arachidi da misurare in un bicchiere da vino
- meno di mezzo cucchiaino di zucchero
- acqua tiepida q.b.

Per il condimento, che poi farete come lo preferite:
- Passato di pomodoro pelati
- sale
- capperi
- acciughe
- olio di semi
- mozzarella freschissima

Fate intiepidire l'acqua, versatene una piccola parte in una ciotolina e fatevi sciogliere il lievito. Mettete la farina nella planetaria, aggiungete il sale, lo zucchero, l'olio e il lievito sciolto. Iniziate la lavorazione e con parsimonia aggiungete l'acqua tiepida. Ottenete un impasto morbido che si deve staccare dalla palentaria, ma che si allunga in questo modo:

Levatelo fate una palla, non appiccica ma deve essere molto morbido, incidete sopra con un coltello affilato e mettete a lievitare in luogo tiepido per due ore almeno coperto con un panno pulito.
Quando l'impasto sarà ben gonfio, prelevatelo, lavoratelo (poco) con le mani, se avete impastato 300 grammi di farina che basta per due teglie, lo pesate, dovrebbe essere circa 500 grammi e lo dividete in due. Rimettete a lievitare sempre incidendo sopra la croce e coprendo con un panno. Passate altre due ore, approssimandosi l'ora di cena, ungete pochissimo le teglie, prendete la pasta e l'allungate con le mani, se la lavorate con il mattarello perde l'aria e viene piatta e insignificante. Allungatela dandogli la forma quadrata della teglia, poi con pazienza finite di distribuirla sulla teglia, aiutandovi con i polpastrelli, all'inizio sembra difficile ma poi ci si prende la mano. 
Ora sull'impasto ben steso versate il pomodoro abbondante e moderatamente salato (non lesinate con il passato di pomodoro), i capperi, le acciughe e un po' d'olio a filo. Passate in forno per circa un quarto d'ora, ponendola sul fondo. 

Prima di sfornare controllate sotto, sollevandola leggermente con una forchetta, che la pizza sia dorata, ma non fatela dorare troppo sulla superficie, deve restare un po' bianca, si finirà di cuocere con il secondo passaggio. Levate dal forno distribuite sopra la mozzarella secondo la quantità che preferite. Stavolta posizionate la teglia al centro del forno in direzione del grill, controllate di tanto in tanto e sfornate quando è lievemente dorata, così:

Se la provate fate un cenno qualsiasi!

1 commenti:

themasterofcook ha detto...

Buon Anno anche a te Rosalba. :-)

Posta un commento