venerdì 19 agosto 2011

Vincotto di fichi neri

La sapa è il classico vino cotto ottenuto dalla bollitura prolungata del mosto appena ottenuto dall'uva. Ma anche da un frutto come il fico si può ottenere un prodotto simile alla sapa, comune ad altre regioni del sud e diffuso anche in Sardegna. La sapa si può ottenere dal miele, dalla melagrana e dal ficodindia.
Per ottenere una quantità accettabile occorrono almeno tre chilogrammi di fichi, si possono usare quelli neri, bianchi o entrambi.

Occorrente:
- tre chilogrammi di fichi
- acqua,
- pentola in acciaio,
- torchietto o canovaccio per filtrare,
- vasi puliti con capsula ermetica per il sottovuoto.

Pulire i fichi e dividerli, metterli in una capiente pentola in acciaio e riempire d'acqua fino a coprirli abbondantemente, far bollire per almeno un'ora. Filtrare con il torchio o con un canovaccio. Rimettere sul fuoco e far bollire fio a raggiungere la consistenza densa. Invasare caldissima nei vasi puliti e capovolgere per ottenere il sottovuoto. 
Non si ottiene una grande quantità di prodotto, il sapore in compenso è speciale, oltre che per i dolci tradizionali come Su Pistiddu, preparato in alternativa alla sapa di mosto con questa sapa di fichi, perchè non tutti possiedono la vigna per il mosto,  è ottima spalmata sul pane, per insaporire un semplice budino, un dessert o il gelato. 

7 commenti:

Günther ha detto...

non sapevo che si otteneva anche dai fichi, grazie per la dritta, quando ero in oriente la facevano con la melagrana e la mettevano sulle carne

avionblu ha detto...

Pensa che una volta si metteva via tutto per consumarli fuori stagione. Non è detto che presto bisognerà usare questi stratagemmi molto utili per sopravvivere.

Rosalba ha detto...

Gunther quella di melagrana la pensavo solo come marmellata o per i dolci :-)

Rosalba ha detto...

Avionblu, hai pienamente ragione, se continua così chi ha la fortuna di avere piccole produzioni in casa le rivaluterà davvero!

themasterofcook ha detto...

Rosalba come stai?
E' da un pò che non ci lasci qualche ricetta...

:-)

Rosalba ha detto...

Ciao Emanuele, sto bene grazie e tu?
Dico la verità il fatto di cucinare per poi postare le ricette, ultimamente è diventato un peso, trovare le idee, realizzarle, scattare le foto velocemente. Non so se lo sai, ma ho un altro blog e ho un po' dirottato le attenzioni solo su quello, questo non lo chiudo ma ci mettererò solo poche ricette. E poi a cucinare parecchio s'ingrassa... ahimè!
Una abbraccio a te e tua mamma :-)

Open Kitchen Magazine ha detto...

"Ecco per te il 3° numero di OPEN KITCHEN MAGAZINE!
Per sfogliarlo gratis clicca sul mio nome mittente.

Un abbraccio,
il Team di OPEN KITCHEN MAGAZINE

ps: ci farebbe molto piacere se potessi condividere il banner del magazine con tutti i tuoi amici! Per farlo basterà andare sul nostro sito, nella sezione "condividi" e prelevare la copertina del magazine.
Te ne saremmo davvero grati! ^.^"

Posta un commento