mercoledì 3 agosto 2011

Pizzette di Melanzane

Ancora un'idea per un buon secondo di verdure o un antipasto se preferite. Qui le verdure in questo periodo dell'anno costano pochissimo, merito anche dei produttori a livello familiare che vendono nei cortili delle case o al mercato. Le melanzane più consumate sono quelle viola. 
Di aspetto lucido sono sicuramente freschissime quando il colore è molto vivace, la buccia lucidissima e tesa, se il colore è opaco e il bianco ha preso dominanza ho imparato con il tempo che sono vecchie e che si sono formati i semi. 
Le melanzane qui si preparano nei modi classici: fritte, alla parmigiana o al funghetto, io le preparo anche al forno come delle piccole pizzette e le servo come secondo accompagnate da una fetta di prosciutto o del pecorino sardo di produzione artigianale. 
- Quattro belle melanzane viola,
- aglio e prezzemolo tritati,
- capperi tritati,
- acciughe sminuzzate,
- pomodoro secco sminuzzato,
- sale,
- olio d'oliva
- mozzarella per pizza a cubetti.

Pulite le melanzane, lavatele bene e dividetele a metà per il lungo, cospargete con il sale e lasciate che perdano un po' di acqua di vegetazione. Intanto preparate gli altri ingredienti. Asciugate le melanzane dell'acqua persa e incidetele al centro praticando dei tagli longitudinalmente e trasversalemente nella polpa. Mettete sopra aglio e prezzemolo tritati, le acciughe, il pomodoro secco sminuzzati e i capperi tritati, abbondante olio d'oliva avendo cura di farlo entrare nei tagli  e mettete in forno a 180° fino a che pungendo con una forchetta vi accorgete che sono morbide quasi cremose, a quel punto mettete su ognuna la mozzarella cubetti e riponete in forno. Servite ancora calde.
Se ve ne avanzano recuperate l'olio di cottura e riscaldatele in una padella aggiungendo qualche cucchiaio d'acqua nel fondo, sono perfino migliori che appena sfornate!!


1 commenti:

themasterofcook ha detto...

Ottime Rosalba anche a me piacciono molto. Purtroppo però bisogna mangiarle con moltissimo pane.. eh eh eh

Posta un commento